Facebook ammette la falla nel sistema della privacy

22 Marzo 2019

Facebook ammette la falla nel sistema della privacy

Il social network ha ammesso di aver conservato le password di milioni di utenti senza protezione né crittografia, in un formato che tutti i dipendenti potevano leggere.
Facebook ha dichiarato di aver scoperto la falla in un controllo di routine a gennaio.
Brian Krebs, il giornalista che per primo ha dato la notizia, cita fonti interne che riferiscono il problema delle password non crittografate riguarda tra 200 milioni e 600 milioni di utenti. E che queste erano accessibili a 20mila dipendenti.
Facebook assicura che le password non sono state comunque visibili a nessuno all'esterno della società e che il problema è ora risolto.
Il vicepresidente della sicurezza di Facebook, Pedro Canahuati, in un comunicato. "Stimiamo che invieremo una notifica a centinaia di milioni di utenti di Facebook Lite, decine di milioni di altri utenti Facebook e decine di migliaia di utenti di Instagram".



Sebbene nessuna password sia stata esposta esternamente e non siano stati individuati abusi di alcun tipo, Facebook consiglia di:

  • Cambiare password nelle impostazioni su Facebook e Instagram, evitando di riutilizzare le stesse su servizi diversi.
  • Scegliere password complesse per tutti i tuoi account.
  • Prendere in considerazione l'abilitazione di una chiave di sicurezza o di autenticazione a due fattori utilizzando i codici di un'app di autenticazione di terze parti.

Fonti e approfondimenti:
Wired - Facebook ha conservato le password di milioni di iscritti senza protezione
Tom's Hardware - Facebook: centinaia di milioni di utenti dovranno cambiare password!


Copyright © 2017 Global Informatica Srl - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
Centro Servizi "Sud Ovest", via Cremona 36, 46100 Mantova (MN) - Telefono 0376/263510 Fax 0376/268836 - P.iva 01897680201